XXVII Congresso Annuale SISN & Italian Neutron Scattering Conference INSC2016 – I annuncio

Il XXVII Congresso Annuale della Società Italiana di Spettroscopia Neutronica (SISN) – Italian Neutron Scattering Conference, INSC2016, si svolgerà dal 29 giugno al 1 luglio 2016 nelle Marche, tra Ancona e Senigallia.

INSC2016 si aprirà nel pomeriggio di mercoledì 29 giugno ad Ancona, presso l’Università Politecnica delle Marche, con una prima sessione dedicata allo stato dell’arte delle ricerca italiana che usa i neutroni in vari ambiti scientifici. Concluderà la sessione una keynote lecture di José Teixeira, senior scientist al Laboratoire Leon Brillouin di Saclay (Francia).

Il congresso si trasferirà poi a Senigallia, per continuare giovedì 30 giugno e concludersi venerdì 1 luglio. Come nelle recenti edizioni, le comunicazioni scientifiche spazieranno in tutti gli ambiti coperti dalla ricerca con i neutroni e saranno alternate da momenti di discussione e confronto, con ampie possibilità di raccogliere nuove idee e magari far nascere nuove collaborazioni. Uno spazio speciale sarà dedicato ai giovani ricercatori, studenti e dottorandi, che avranno così occasione di presentare i loro primi risultati scientifici. Infine, il Congresso sarà completato dal momento istituzionale dall’Assemblea dei Soci SISN.

Da sempre, il Congresso SISN si propone come momento d’incontro per tutta la comunità neutronica italiana. L’aggiunta quest’anno del titolo Italian Neutron Scattering Conference INSC2016, vuole evidenziare maggiormente lo spirito interdisciplinare di questa conferenza che è aperta a quanti, soci e non, usano i neutroni come strumento di ricerca.

Tutte le informazioni saranno presto disponibili sul sito www.sisn.it

Sperando di incontrarvi numerosi ad Ancona e Senigallia

Il Comitato Organizzatore

Date importanti

21 Marzo 2016                  Apertura della registrazione online e sottomissione degli abstract

15 Maggio 2016                Deadline per la sottomissione degli abstract

1 Giugno 2016                   Pubblicazione del programma online

22 Giugno 2016                Chiusura della registrazione online

Aperte le iscrizioni per le Giornate Didattiche SISN 2016

La SISN è lieta di comunicarvi che sono aperte le iscrizioni per la tredicesima edizione delle Giornate Didattiche.

Le Giornate Didattiche si svolgeranno dal 12 al 20 giugno e saranno divise in due parti. La prima, dedicata ad imparare le basi dello scattering di neutroni, si terrà presso l’Hotel Steinpent a San Giovanni in Valle Aurina. Invece, per la seconda parte la Scuola si trasferirà a Grenoble, in Francia, presso l’Institut Laue Langevin, dove i concetti teorici appresi verranno messi in pratica in veri esperimenti con i neutroni.

La scuola è rivolta a studenti delle lauree triennali e magistrali, dottorandi e giovani ricercatori interessati ad acquisire i principali elementi della spettroscopia neutronica con lo scopo di comprenderne i vantaggi e le potenzialità e applicarla poi praticamente alla loro ricerca.

In allegato trovate  la locandina e la presentazione della scuola assieme con il modulo di iscrizione. Vi preghiamo di diffondere queste informazioni il più possibile in modo di raggiungere la più ampia platea di studenti interessati. Le iscrizioni si chiuderanno il 10 Aprile 2016.

Per ulteriori informazioni: https://www.sisn.it/formazione/giornate-didattiche-2016/

Per il programma delle GD 2016: https://www.sisn.it/formazione/giornate-didattiche-2016/programma/

 I direttori

  • Eleonora Guarini, Università di Firenze
  • Andrea Piovano, Institut Laue Langevin

Petizione: salviamo la Ricerca Italiana

Il 4 Febbraio scorso è stata pubblicata sulla rivista Nature una lettera di  69 scienziati italiani, tra cui Giovanni Ciccotti,  Duccio Fanelli, Vincenzo Fiorentini,Giorgio Parisi e Stefano Ruffo, come appello ad aumentare gli investimenti nazionali per la ricerca. Contestualmente alla lettera, su questo tema è stata lanciata anche una petizione che sarà inoltrata alla Commissione Europea e Governo Italiano.

La SISN nel 2016

Cari soci SISN,

anche se siamo già a Febbraio, voglio cogliere l’occasione di questo primo messaggio del 2016 per augurarvi un anno sereno e ricco di soddisfazioni (VQR inclusa… ). Vi scrivo per riassumere le attività previste nel 2016 e per segnalarvi fin da ora alcune date importanti per la vita della società.

Anche quest’anno l’impegno della SISN per la formazione si concreterà nell’organizzazione di due scuole. In Giugno ci sarà la decima edizione delle Giornate Didattiche, diretta da Eleonora Guarini e Andrea Piovano. Le GD2016 si svolgeranno come di consueto tra Valle Aurina e Grenoble, mantenendo lo scopo di iniziare alla neutronica giovani laureandi e dottorandi di diversa estrazione culturale. Quest’anno, le GD saranno anche un modo per ricordare la nostra giovane collega Elisa Barzagli, venuta a mancare nel mese di Gennaio. Elisa aveva partecipato a tante nostre Scuole e a lei sarà dedicato un premio per la miglior presentazione fatta dagli studenti a fine corso. Il secondo appuntamento con la formazione sarà in settembre e riguarderà la Summer School, quest’anno dedicata allo Scattering Anelastico di Neutroni e diretta da Daniele Colognesi e Andrea Orecchini. Con questa scuola, la SISN vuole aprire un percorso di approfondimento, anche tecnico, che ponga l’accento sulle nuove possibilità scientifiche offerte dai diversi nuovi strumenti in costruzione. Nel 2016, l’attività didattica della SISN sarà arricchita da un programma di “formazione continua” legato a stage sperimentali riservati a giovani che abbiano già partecipato alle scuole SISN e dedicato a Marco Zoppi. Le prime due borse che permetteranno la partecipazione di soci junior ad esperimenti già programmati da gruppi di ricerca SISN saranno bandite a maggio, e a breve riceverete tutte le informazioni sulla procedura.

A fine giugno (dal 29 giugno al 1 luglio) si svolgerà il nostro Congresso annuale, quest’anno organizzato nelle Marche, tra Ancona (prima giornata) e Senigallia (secondo e terzo giorno). Per rappresentare ancor meglio lo spirito del nostro congresso, che pur restando il momento d’incontro della SISN vuole consolidarsi come occasione di riunione e confronto per tutta la comunità che in Italia fa ricerca con neutroni, abbiamo deciso di affiancare al tradizionale nome di XXVII Congresso Annuale della SISN il sottotitolo Italian Neutron Scattering Conference (INSC). All’interno dell’INSC troverà spazio l’Assemblea dei Soci che quest’anno sarà largamente dedicata al rinnovo delle cariche sociali (Presidente, Giunta e Revisori dei Conti). Come da Statuto, le candidature dovranno essere presentate in Assemblea, ma vi invito fin da ora a riflettere su possibili candidati.

Questo per ora e tutto, ma presto ci risentiremo per ulteriori informazioni e considerazioni.

Carissimi saluti

Paolo Mariani
Presidente SISN

Un ricordo di Elisa Barzagli

Vividi occhi e dolce sorriso…ecco la primissima immagine che di Te affiora. Limpido è il ricordo del nostro primo incontro, come terso era il mattino di gennaio del mio primo giorno al CNR. Non mi conoscevi ancora, eppure Tu eri lì a darmi il benvenuto con lo spirito di chi accoglie un’amica di lunga data. Il tuo calore, la tua freschezza, la tua spontaneità dissiparono in pochi istanti i timori e i dubbi di chi, come me, si affacciava al nuovo… e mi sentii come fossi a casa.

Così, è vivido il ricordo di quando mi raccontasti, mentre aspettavamo l’esito di un esame, del tuo nuovo progetto per la laurea specialistica. Il tuo contagioso interesse ha senza dubbio marcato un importante bivio della mia vita. E dopo pochi mesi, eccomi lì a lavorare al tuo fianco, travolta dal tuo tangibile entusiasmo.

Elisa, hai reso lieta la quotidianità di questi anni trascorsi insieme, prima che colleghe, amiche. Quanto abbiamo condiviso tra e oltre le mura di quell’ufficio: esperimenti, scuole SISN, panico da presentazione a congressi, pranzi e biscotti del babbo, isterismi da scrittura tesi, sorrisi, lacrime, confidenze in corridoio, passeggiate per il centro a Prato, lezioni di dizione sui reciproci dialetti, sguardi complici, timori, speranze, sogni della vita professionale e privata… Un intreccio ed equilibrio che ha reso lavorare insieme un piacevole gioco.

Stimata collega per acutezza, intelligenza e passione. Non sei mai stata parca di consigli e aiuto. E questo non solo in ambito lavorativo. Col tuo solito fare gentile, quasi in punta di piedi, sei entrata nelle nostre vite. Come dicevi, tu e la tua splendida famiglia ci avete adottate.

Poi, come non farsi travolgere dalla tua passione per il nuoto sincronizzato? Ogni volta ti si illuminavano gli occhi e all’improvviso ti ritrovavi non so come a parlare fitto fitto di costumi ed ascoltare musiche per i balletti delle tue allieve; é ancora una misteriosa magia come riuscissi a piroettare leggiadra in acqua, il tuo elemento.

Determinata, sicura, instancabile, grintosa, caparbia, travolgente Eli. L’incredibile forza e coraggio con cui hai affrontato la tua ultima sfida sono estati esempio per tutti. Ma lo sai icche’? Piccola grande Guerriera, questo male ti avrà portata via, ma il tuo forte spirito e il tuo grande amore per la vita saranno sempre vivi. Già, possiamo versare lacrime perché te ne sei andata troppo presto, oppure sorridere ripensando a quanto abbiamo condiviso.

Cara Amica, la tua assenza, rende ora più difficile il viaggio. Sollievo sol porta la consapevolezza di quanto fortunato sia stato l’aver camminato insieme e vedere quanto ci hai lasciato.

Sit tibi terra levis

Floriana e Anna

 


In ricordo di Elisa è possibile fare una donazione all’Associazione Tumori Toscana, A.T.T. – Prato e Pistoia
Via Emilio Boni, 17/D – 59100
Tel. 0574 57 08 35
Fax. 0574 56 32 59
Banca Popolare di Vicenza
IBAN: IT 95 P 05728 21515 495570002966

Addio Elisa

Il 2016 si apre con una notizia terribile. Con il cuore colmo di tristezza dobbiamo comunicare che la scorsa notte, a soli 31 anni si è spenta Elisa Barzagli. Da tempo lottava contro una malattia che non le ha lasciato scampo.

Elisa è stata dottoranda con Francesco Grazzi al CNR a Firenze, ha partecipato alle Giornate Didattiche e a tutte le scuole del ciclo specialistico.

I funerali si svolgeranno lunedì 4 gennaio alle ore 10 presso la Chiesa di Santa Maria della Pietà in Prato.

Un ricordo di Giuseppe Briganti

Cari amici e colleghi,

Con la più sincera amarezza e dolore vi informiamo della scomparsa di Giuseppe Briganti.

È difficile, davvero difficile in poche righe, descrivere e contenere la profonda figura umana di Beppe. Non è vero che quando si muore si diventa tutti speciali. Beppe lo era e lo è sempre stato davvero, in ogni giorno della sua vita. Aveva un’umanità non solo rara ma per certi aspetti davvero unica. A Beppe importava della geBeppente che incontrava e con cui aveva modo di parlare anche solo occasionalmente. Lo si capiva dallo sguardo che aveva mentre ascoltava. Beppe era una persona di una coerenza assoluta nella vita, nel lavoro e da quel poco che sappiamo nel suo ruolo di genitore. Era uno spirito libero portato in modo naturale, oserei dire istintivo, al rispetto e alla difesa della liberta’ degli altri. Beppe era solo sostanza ed era forma quando la forma è sostanza. Per chi ha avuto modo di conoscerlo era un grande ricercatore ed un grande scienziato. Era profondamente innamorato del suo lavoro e quello che gli interessava e lo divertiva era trovare risposte, in qualunque modo. Ecco perché ha usato i neutroni, certamente, ma anche un’infinità di altre tecniche e avvalendosi della collaborazione di chiunque potesse contribuire a trovare le risposte che cercava. Era persona colta, preparatissima e ne sapeva moltissimo ma quando gli raccontavi o proponevi qualcosa da studente, ti ascoltava con l’attenzione ed il rispetto che ti saresti aspettato avrebbero meritato persone con piu’ esperienza. Intrepretava la vita accademica in maniera pura. C’era sempre e potevi sempre andare da lui a chiedergli cosa non ti tornava. C’era per i suoi collaboratori, per i suoi studenti ma anche per quelli che suoi studenti non erano ma avevano saputo che lui li avrebbe ascoltati, altrove avrebbero trovato porte chiuse, indisponibilità, spesso scherno in un ambiente troppo spesso e troppe volte ingiustificatamente elitario. Potevi rimanere nel suo studio tutto il tempo necessario a trovare la soluzione ad un problema di Fisica I.

Oggi si misura il valore delle persone con il numero di pubblicazioni e il numero di cariche che si è in grado di collezionare. Beppe era lontano da tutto questo, cercava solo di capire e trovare risposte. Sarebbe bello misurare invece quanti studenti hanno trovato una loro strada grazie a Beppe. Quando scompare una persona come Beppe, silenziosa e riservata come era eppure così empatica e disponibile, se ne va senza rumore, eppure ci piace pensare che il mondo se ne accorga e lo pianga come oggi lo piangiamo noi assolutamente smarriti di fronte a questo suo uscire di scena in modo così repentino.

Grazie Beppe.

A nome di tutti quelli che hanno avuto la fortuna di conoscerti nella nostra Società e fuori dalla nostra società.

Ciao
Alessio e Marco

2nd International Workshop on Brillouin Scattering

The 2nd International Workshop on Brillouin Scattering will be held in Rome from the 3rd to the 5th of February 2016. The general subjects to be discussed during the three days are:

  • THz excitations in disordered condensed matter and in biological and magnetic systems
  • Neutron and photon inelastic scattering at low Q
  • Simulation and Modelling
  • Instrumentation
  • Perspectives in Brillouin scattering

Registration is now open at http://brillouin2016.iom.cnr.it, where you can find all information relevant to attend the workshop and the procedure to submit a contribution.We will also be grateful if you spread the announcement of the Workshop to your colleagues, especially the young ones, who might be interested.

For any additional inquiry, you may refer to the workshop secretariat (Brillouin2016@iom.cnr.it).

Organizers:Brillouin2016_cropped

A. De Francesco & F. Formisano – CNR-IOM, Grenoble
S. Bellissima & E. Guarini – Università di Firenze
U. Bafile – CNR-ISC, Firenze
G. Ruocco – Sapienza Università di Roma
M. Brutti & V. Cvelbar – CNR-IOM, Trieste
R. De Donatis – CNR-SPIN, Genova

Save the date: 8 Ottobre 2015 – Contributi Italiani alla Neutron Science di ESS

La SISN e il CNR stanno organizzando per giovedì 8 ottobre 2015 un kick-off meeting sui progetti che contribuiranno all’in-kind italiano nella neutron science per l’European Spallation Source ESS. L’incontro si terrà a Roma, presso l’aula al piano terra della sede CNR di via dei Taurini e durerà dalle 10.00 alle 17.30.

Lo scopo di questa giornata è creare un network che possa efficacemente sostenere la realizzazione dei progetti italiani di neutron science per ESS. A questo proposito, ampio spazio sarà dato alla presentazione scientifica e tecnica di VESPA e T-REX, progetti di strumenti frutto di collaborazioni che coinvolgono gruppi italiani che, al termine della procedura di valutazione fatta da ESS, hanno ottenuto la luce verde per essere inclusi nella futura suite strumentale. Allo stesso modo saranno presentati in dettaglio anche tutti gli altri progetti italiani. Un agenda preliminare della giornata è già disponibile online.

La partecipazione al meeting è gratuita ma per motivi organizzativi sarà necessario registrarsi sul sito www.sisn.it. La pagina di registrazione sarà attiva dai primi giorni di settembre.

Ulteriori info:

20151008 kickoff headerPhoto courtesy of ESS

XXVI Congresso Annuale SISN: una cartolina da Roma e Frascati

Dal 1 al al 3 luglio si è svolto a Roma, presso l’Università di Roma “Sapienza”, e a Frascati, presso il Centro Ricerche ENEA, il XXVI Congresso Annuale della Società Italiana di Spettroscopia Neutronica. In tre intense giornate di lavoro, oltre cinquanta ricercatori si sono confrontati su temi scientifici e tecnologici della ricerca con i neutroni e sulla situazione e le prospettive future della neutronica in Italia ed in Europa.

Il Congresso è stato caratterizzato da tre sessioni scientifiche, che hanno offerto un ampia panoramica della ricerca italiana con neutroni e che hanno incluso una serie di clip talk, brevi presentazioni fatte da giovani neutronisti che hanno avuto così modo di presentare i loro primi risultati. Una sessione speciale è stata dedicata  allo stato dell’arte della suite strumentale dell’European Spallation Source (ESS) e alla situazione dei progetti italiani per l’in-kind di ESS. La parte scientifica è stata arricchita anche dalla presenza di Christiane Alba-Simionesco, chair dell’European Neutron Scatterig Association (ENSA) e Direttore del Laboratoire Leon Brillouin di Saclay (LLB), che ha tenuto una keynote lecture sulla Scienza con i neutroni.

Le prospettive presenti e future sulle large scale facilities per la neutronica sono state discussa in due momenti principali. Il primo attraverso le presentazioni di Christiane Alba-Simionesco (prospettiva europea)  e di Corrado Spinella, capo del Dipartimento di Scienze fisiche e tecnologie della materia del CNR (prospettiva italiana), il secondo nella tavola rotonda conclusiva, cui hanno partecipato Ubaldo Bafile, Fabio Bruni, Maria Antonietta Ricci, Cirino Vasi ed Alessandro Triolo, che si è focalizzata sugli impegni attuali e futuri presso le facility di ILL, ISIS e ESS.

All’interno del Congresso si è tenuta anche l’Assemblea dei Soci SISN, che si è aperta con un commosso ricordo di Marco Zoppi, collega e amico recentemente e improvvisamente scomparso. La discussione dell’assemblea si è concentrata  sulle iniziative future della Società, in particolar modo sulle iniziative didattiche del 2016. In questo contesto è stato approvato un progetto di borse per stage sperimentali che è stato dedicato alla memoria di Marco Zoppi.

In conclusione, il XXVI Congresso di Roma e Frascati conferma l’immagine di una Società propositiva e rappresentativa di una comunità scientifica tra le più attive in Europa. A conferma di questo dato c’è anche la recente decisione del Scientific Advisory Committee di ESS che ha approvato due strumenti a forte marchio italiano: T-REX, nato da una collaborazione tra il JCNS di Jülich e il Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università di Perugia, e VESPA, ultimo successo di Marco Zoppi, pensato e sviluppato all’Istituto Sistemi Complessi del CNR di Firenze. In effetti, dal Congresso è emersa una forte richiesta perchè venga mantenuto l’attuale impegno italiano a ILL e ISIS, ma è stato sottolineato come a questo di debba affiancare un deciso sforzo per concretizzare la costruzione degli strumenti italiani per ESS, cruciali per rendere davvero autorevole la presenza della neutronica italiana nella futura sorgente europea.

A nome di tutti i Soci, la Giunta vuole esprimere un sentito ringraziamento agli organizzatori per l’impegno profuso e l’ottima riuscita del Congresso.

Ulteriori informazioni: